Beccato il “Grillo”: ecco come Beppe guadagna sulle donazioni al M5S

AGGIORNAMENTO DEL 12/03/2013 ORE 21.49

RILEVIAMO CON PIACERE CHE A PARTIRE DALLE 17.oo di OGGI IL BANNER DEL BLOG DI GRILLO CHE PUNTAVA ALLA PAGINA DELLE DONAZIONE DEL M5S E’ STATO RIMOSSO.

Catturabg3Che Beppe Grillo (grazie al “prode” Casaleggio) abbia trasformato il suo blog in una portentosa macchina da soldi non è una novità. Fargli i conti in tasca non è difficile basta contare il numero di banner che appaiono sul blog e il (crescente) traffico di visitatori che riesce a generare per capire che la valutazione fatta da Alexa di 1.4M di Dollari non è affatto spropositata. Fin qui tuttavia nulla di male direi. Anzi tanto di cappello per avere generato una presenza così visbile ed essere riuscito a convertire in pubblicità e denaro la sua proprietà intelletuale.

Il problema però si pone quando esplorando un po’ meglio il blog si scopre che il link alla pagina delle donazioni al M5S, non è un link proprio normale ma bensì un vero e proprio banner GoogleAds gestito da Doubleclick.net uno dei più noti ADServer del pianeta entrato da qualche anno nella galassia di Google.

Catturabg2

Il link associato al banner è il seguente. Gli ho aggiunto un (NOCLICK) davanti per evitare che cliccandolo involontariamente chi legge possa contribuire inconsapevolmente ad arricchire il Grillo e ad impoverire il M5S.

(NOCLICK)http://googleads.g.doubleclick.net/aclk?sa=L&ai=BG4JJEXkvUampKY6i-ga9kICoBKir8ZIFAAAAEAEg0IbaJTgAUK-f2Pb5_____wFYgPqlgHFg_YKRhOgRsgESd3d3LmJlcHBlZ3JpbGxvLml0ugEJZ2ZwX2ltYWdlyAEC2gEaaHR0cDovL3d3dy5iZXBwZWdyaWxsby5pdC-pApBb8k2RArY-wAIC4AIA6gIQLzIwNDQ1MzAzMi9TdHJpcPgCgdIekAOMBpgDjAaoAwHIA50E0ASQTuAEAaAGFA&num=0&sig=AOD64_0D50_JBggJAnB2DVC-8Zf4NpcFPg&client=ca-pub-3438170472170287&adurl=http://www.beppegrillo.it/movimento/donazioni/&nm=21&nx=413&ny=-4&mb=2&clkt=128&jca=7383

Ciò significa che per ogni click su questo banner c’è qualcuno che guadagna (tipicamente chi ospita il banner), qualcuno che paga (il destinatario del traffico generato dal banner) e Doubleclick.net che si prende le commissioni.

Il problema in questo caso è che chi ospita il banner è Grillo e chi riceve il traffico è il M5S!!!

Visto che di mio non sono malizioso ho provato a spiegarmi la cosa ipotizzando che il tutto sia stato così impostato dal duo Grillo-Casaleggio per pura semplicità di gestione e omogeneità di trattamento dei link e che i soldi che beppegrillo.it incassa siano rigirati al M5S che paga a sua volta GoogleAds.

Non mi sono però (auto)convinto per almeno due ragioni:

A) Questo meccanismo di ADserver è stato implementato solo per le donazioni e non per altri link interni al blog (ad esempio i link agli “eventi del movimento” o a “scarica il programma” sono link puri)

B) Per quale ragione lasciare a GoogleAds cospicue commisioni semplicemente per scambiarsi traffico “in casa”?.

La spiegazione quindi è un altra e non particolarmente piacevole per chi crede a Grillo come ad un profeta immune da colpe e peccati.

Il buon Beppe (sicuramente in accordo con il fido Casaleggio) ha pensato bene di portare a casa qualche soldo da ogni utente che dal suo blog decida di cliccare sul banner incriminato e di visitare la pagina delle donazioni del MS5.

Ma di quanti soldi stiamo parlando? Difficile dirlo con certezza ma qualche ragionevole stima è fattibile.

Al 28/02/2013 sono state registrate 13096 donazioni. Un tasso di conversione media sul web tra click e action (nel caso specifico la donazione) è dell’1%. Quindi 13096 donazioni potrebbero essere state generate da 1.309.600 click. Considerato che per un publisher un earn-per-click medio è di 0.10 € stiamo parlando all’incirca di 130.000€ INCASSATI da Grillo e PAGATI dal M5S.

Beppe ci degnerà di una spiegazione?

Mai perdere la speranza. Ma siccome è molto più plausibile che cancelli le prove e allora abbiamo provveduto a registrare il tutto per futura memoria 🙂

WW(w)

IMPORTANTE

Nel post FAQ tutte le risposte alle principali domande sul caso.

Per quelli che non hanno familiarità con i tecnicismi ecco una versione semplificata.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in click sospetti e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

259 risposte a Beccato il “Grillo”: ecco come Beppe guadagna sulle donazioni al M5S

  1. alessio ha detto:

    Perché non inserisci il mio commento???

    • fabio ha detto:

      sicuramente lo sbeffeggiavi…..
      io adesso che so come far guadagnare un po di soldi al movimento andrò a cliccarci di proposito

  2. alessio ha detto:

    Ciao nel precedente commento dissi che avrei controllato la questione, ed eccomi qua sono tornato.
    Anche questa volta la critica al M5S si è dimostrata una bufala (poi ci dicono di restare calmi) il banner in questione è un Doubleclick, il quale è un servizio che analizza il flusso, mette a disposizione i server ed altre cose, per un costo di circa 0.065 ogni mille click, ipotizzando 2 Milioni di click, il Blog avrebbe “rubato” all’incirca 100€ al M5S………..WoW Ke ScooP, truffa aggravata…….Una bella rettifica del post sarebbe un gesto che dimostri la buona fede……grazie.

    • WW(w) ha detto:

      Facevi più bella figura se non lo inserivo

    • WW(w) ha detto:

      caro alessio. Il tuo commento è una totale farneticazione.
      sono (quasi) certo che se leggerai tutto con attenzione e metterai un attimo da parte il tuo fanatismo, capirai cosa ho scritto e capirai che ciò che hai scritto tu non c’entra nulla.

  3. Federico ha detto:

    A questo articolo analisi ragionamento manca un pezzo: chi paga? I 130.000 euro che tu ipotizzi (mah) chi li paga? Perchè di norma funziona che chi ospita il sito guadagna in base ai click, e chi riceve il traffico paga, peccato che chi riceve il traffico sia lo stesso che ospita il banner. Mi sa che di advertising internet non ne capisci un c

  4. Roberto ha detto:

    Scusami Walter, ti scrivo per dovere di correttezza, avendo io stesso linkato il tuo articolo. Per come Adsense funziona è Google che decide cosa visualizzare in uno spazio pubblicitario, gli interventi del proprietario del sito sono limitati ad escludere gli argomenti sgraditi (p,es concorrenti). Così accade infatti per tutti gli altri banner del sito di Grillo. Ti risulta che sia possibile forzare la visualizzazione di uno specifico banner?

    • WW(w) ha detto:

      Roberto
      inanzitutto grazie per avermi linkato.
      Presto risponderò a tutte le obiezioni inconsistenti e nel 99% dei casi pure tendenziose che mi sono state fatte. Ho bisogno solo di un po’ di tempo perchè purtroppo (o per fortuna) nella vita ho altro da fare.
      Per ora provo a risponderti molto rapidamente se non altro per ingraziarti della educazione (che da queste parti e particolarmente rara). E’ esatto quello che dici: con AdSense è Google che decide cosa far vedere. Però con DFP (ovvero DoubleclickForPublisher) attraverso la funzione Sponsorship posso “forzare” determinati Ads su determinati spazi del mio sito e posso anche “forzare” tali spazi ad ospitare formati non standard AdSense. I grillini sapientoni che tanto hanno citato DFP lo dovrebbero sapere bene, Ma anche senza grosse conoscenze la prova di quello che ti sto dicendo è sullo stesso sito di Grillo. Basta guardare l’ads che compare sempre in background del sito e che riguarda libri dello stesso Grillo o di altri ma tutti cmq in vendita su Amazon. Non è in rotazione AdSense ed è fuori standard AdSense. ESATTAMENTE con il banner delle donazioni. A presto..

  5. Pingback: Lo Statuto M5S (quello senza il “non” davanti) | Andrea Cicciomessere

  6. pierangelo ha detto:

    beppe è come quelli ke lui critica e casaleggio gli tiene il sacco

  7. nino ha detto:

    questo si chiama parlar bene e razzolar male. facile prendere in giro la massa di ignoranti, l’asino casca di fronte a chi ha conoscenze. Complimenti!

  8. ettore ha detto:

    ma in tutto questo (per me è arabo arcaico) c’entra niente il Fisco o le norme sulla contribuzione ai partiti politici ?

    • WW(w) ha detto:

      Fisco e contribuzione diventano arabo (magari non arcaico) per me. Ma cmq non credo perchè Grillo non è un partito e perchè credo e spero siano redditi che cmq dichiari.

  9. lupodellasleppa ha detto:

    ma siccome il movimento 5 stelle è un’associazione della quale Giuseppe Grillo è presidente, i 130000 € se li paga da solo. buongiorno

  10. simone ha detto:

    Fino ad ora è il primo appunto davvero imbarazzante fatto a Grillo.. complimenti!

  11. emanueleboccianti ha detto:

    Complimenti. Un lavoro della madonna, non solo la ricerca, l’approfondimento, le faq, la versione per dummies, ma addirittura la paziente risposta a tutti i millantamila commenti, la maggior parte dei quali fan cadere le braccia. Se infatti non fossero sul pavimento le userei per stringerti la mano.

  12. Pingback: Beccato il “Grillo”: ecco come Beppe guadagna sulle donazioni al M5S | A costo zero

  13. Pingback: Ma quanto guadagna Grillo col suo blog? | walterGATE

  14. Massimiliano ha detto:

    Ma vi siete mai chiesto quanti dei suoi soldi Grillo ha speso per formare, diffondere e far crescere il movimento 5 Stelle.

    • WW(w) ha detto:

      Credo molti! Sinceramente non so se più o meno di quanti ne abbia guadagnati e non credo neanche tu lo possa sapere. Cmq qui il tema è un altro!

  15. Domenico ha detto:

    Non sono afferrato nel campo, mi ritengo un ignorante della materia, prima perchè non ho ancora imparato ad entrare bene in internet, per secondo non sono capace di entrare nei siti di Grillo e M5S ma penso che sia sui prodatti, che Grillo mette in vendita sulla rete, o no. Spiegatemelo meglio senza sigle e apostagrofologici. Grazie.

  16. Rendicontazione campagna elettorale : spesa di 50.000 a google adesense. Quindi ritorna la tua spiegazione giusto ? ” Visto che di mio non sono malizioso ho provato a spiegarmi la cosa ipotizzando che il tutto sia stato così impostato dal duo Grillo-Casaleggio per pura semplicità di gestione e omogeneità di trattamento dei link e che i soldi che beppegrillo.it incassa siano rigirati al M5S che paga a sua volta GoogleAds. “

  17. Pingback: Grillo, Casaleggio le donazioni e AdSense: “i conti NON tornano”. Incompetenti o truffatori ? | walterGATE

  18. Pingback: Cronistoria del Movimento cinque stelle | / ca gi zero /

  19. Pingback: Cronistoria del Movimento cinque stelle – / ca gi zero / | Il neurone proteso

  20. Middlesine ha detto:

    boh..anche se fosse ci avrà guadagnato 20 auro in tutto l’anno..questi banner non ti danno tanti soldi!!Per tenere il mio sito aperto ne ho inseriti 2 in ogni pagina e riesco a malepena a pagare l’affitto del server..anche mettendo che sia il sito più visualizzato al mondo il guadagno è misero..davvero misero e 10cent a click non te li da nessuno..al massimo ti danno un cent ogni 10 click,ma massimo!!Non sarebbe male se le persone che scrivono questi articoli si documentassero un po’ meglio..

    • WW(w) ha detto:

      “1 cent ogni 10 click!”
      “al massimo ci avrà guadagnato 20 euro”
      “anche mettendo che sia il sito più visualizzato al mondo il guadagno è misero”
      bastano queste 3 affermazioni a spiegare che non hai la MINIMA idea di quello che stai dicendo!

      • Middlesine ha detto:

        Senti “minima idea”io faccio soldi su youtube e ho 2 siti con banner e contratti vari.Fidati,di soldi non ne fai.e comunque,fatti i cazzi tuoi

      • WW(w) ha detto:

        accipicchia!!! addirittura 2 siti con i banner. tu allora sei uno serio. scusa scusa.

      • Maurizio ha detto:

        Certo che ci vuole una bella pazienza a rispondere a tutta questa gente che non sa quello che dice. Lui ci fa i soldi…. ne fa tanti che che a malapena riesce a pagare l’affitto del server!!!

  21. ciambellesumarte ha detto:

    Ciao! Ho letto solo adesso il tuo post, peccato, avrei potuto integrare un mio articolo che parla anche del click to action del blog di Grillo http://wp.me/pLKda-6B .

  22. Pasquale Amatruda ha detto:

    E allora? Le truffe i peculati, i super stipendi, le indennità, i pensionamenti dopo 5 anni di (ah ah ha… ) attività parlamentare, i vari privilegi e sconti, i vari GRATIS… basta mi son scocciato di continuare l’elenco, che fruiscono.tutti gli ALTRI partiti non li scrivi? Almeno quel che fa Grillo non lo fa a spese nostre. Facessero lo stesso anche gli altri … partiti (partiti per dove?).
    Ah, a proposito. Ho cliccato sul link però ho tolto il tuo noclick inavvertitamente. Ho sbagliato?

    Saluti, Pasquale Amatruda

  23. zione82 ha detto:

    Ciao ho letto solo ora i tuoi post e volevo sapere se quello che hai scritto vale anche pe questo banner dellpa petizione fuori dalľeuro trovato sul sito di beppegrillo.it

    WWWhttp://googleads.g.doubleclick.net/aclk?sa=L&ai=BeeOJ5KneVIKlEcip8AOiooHwAZif8oMIAAAAEAEg0IbaJTgAWNiB7de6AWD90qmEiBOyARJ3d3cuYmVwcGVncmlsbG8uaXS6AQlnZnBfaW1hZ2XIAQLaARpodHRwOi8vd3d3LmJlcHBlZ3JpbGxvLml0L6kCJW50Wmcfsz7AAgLgAgDqAhEvMjA0NDUzMDMyLzcyOHg0NfgC_NEekAOMBpgDjAaoAwHIA5kE0ASQTuAEAaAGFNgGAtgHAQ&num=0&sig=AOD64_2xZDexWATy1cuvU1adf23o6XNE7Q&client=ca-pub-3438170472170287&adurl=http://www.beppegrillo.it/fuoridalleuro&nm=1&nx=211&ny=29&mb=2

    perchè se è così allora non è cambiato nulla
    Grazie

    • WW(w) ha detto:

      Vale anche per questo. E nulla è cambiato. Ma io purtroppo ci ho rinunciato. La gente non capisce o non vuole capire.
      Grazie per il tuo commento comunque..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...