Grillo, Casaleggio le donazioni e AdSense: “i conti NON tornano”. Incompetenti o truffatori ?

Me ne ero accorto ormai un paio di mesi fa. Ne avevo scritto ampiamente in vari post. E mi ero beccato insulti, risposte deliranti e tesi tecnicamente insostenibili.

Ora siamo arrivati alla verità. O meglio ad un FALSO inquietante di Grillo&C.

Tra le rendicontazione delle spese sostenute dal M5S risultano 50.000 € (pari a quasi il 15% delle spese complessive) sotto la voce Google AdSense.

bgdonazioni_apr

COSA?

Google AdSense come spesa? Come voce di costo? Un controsenso MOSTRUOSO.

Non ci vuole molto a capirlo visto che lo slogan di Google AdSense è

Massimizza le entrate generate dai tuoi contenuti

Provo a spiegarmi meglio. Google offre due macro tipologie di soluzioni UNA per fare pubblicità pagandola UN’ALTRA per pubblicare pubblicità guadagnando.

A titolo esemplificativo:

Google Adwords appartiene alla prima categoria.
Faccio pubblicità su AdWords -> Google mi emette fattura -> io pago = COSTO

Google AdSense appartiene alla seconda categoria.
Pubblico sul mio sito pubblicità  AdSense -> Emetto  fattura a Google -> Google mi paga = RICAVO.

Sfido chiunque a presentarmi un bilancio o una semplice rendicontazione dove Google AdSense sia presentato come una voce di costo e non di ricavo, o a mostrarmi una fattura AdSense. Impossibile perchè Google AdSense le fatture non le emette ma le riceve.

Insomma i conti non tornano per certo:

50.000€ sotto la voce “Google AdSense” SONO UN FALSO per definizione. NON E’ POSSIBILE quei 50.000€ siano stati pagati dal M5S ad AdSense.
Come lo avremmo chiamato? Falso in bilancio?

Di incerta c’è solo la spiegazione.  Due le alternative (entrambe estremamente proccupanti):

A) Grillo e/o Casaleggio sono due incompetenti che dopo averci fatto aspettare due mesi per produrre una rendicontazione di 15 (non quindicimila) hanno confuso AdSense con AdWords. Possibile ? Tutto è possibile. Mi piacerebbe però sapere come e a chi è venuto in mente di scrivere proprio AdSense.  In teoria al M5S il nome di AdSense non dovrebbero nemmeno conoscerlo visto che sulle pagine del M5S di pubblicità non ce n’è.
Le fatture ad Adsense le emette invece Grillo. Tutti i giorni. Legittimamente e per parecchie migliaia di Euro.

B) Grillo e/o Casaleggio sono due truffatori che come già spiegato in questo e successivi post hanno guadagnato sul traffico che il sito di Grillo ha generato alla pagina delle donazioni. Grillo i soldi li ha incassati con AdSense e al M5S questo anomalo “giroconto” M5S-Grillo hanno pensato bene di giustificarlo così.

Grillo e Casaleggio vi degnerete di dare una risposta a questa ABNORME contraddizione? LO DUBITO.

Grillini vi hanno presentato un bilancio con 50.000€ di costi sotto la voce “VENDITA di spazi pubblicitari”. Volete continuare a fare gli struzzi? LO TEMO.

E vi prego non rispondente che 350.000€ sono stati dati in beneficenza (perchè comunque non ce li ha messi Grillo), che Grillo di 50.000€ non se ne fa niente (perchè a questa stregua Berlusconi non dovrebbe rubare di principio) e che abbiamo avuto per 20 anni governi che hanno fatto ben di peggio (perchè lo so già).

WW(w)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in adsense, beppegrillo, BeppeGrillo.it, click sospetti, Grillo e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a Grillo, Casaleggio le donazioni e AdSense: “i conti NON tornano”. Incompetenti o truffatori ?

  1. index ha detto:

    Vorrei chiarirti un po di punti allora, la voce di spesa e’ palesemente un errore dato che sono piu abituati ad incassare dalla pubblicita che a pagare, beppe&c non sono truffatori dato che avevano scritto che i fondi andavano tra le altre cose per la pubblicita’, ma..come in tutte le cose c’e’ un ma.. si sono dimenticati di dire un piccolo particolare e che cioe’ che molto probabilmente, stando a quanto hai affermato nei tue post ad incassare i soldi di quella pubblicita’ sono stati loro,la vera domanda e’ perche fare questo giro e per di piu lasciare la percentuale a google? forse per proteggere la facciate che non ci guadagnano niente dal movimento?

  2. Stefano ha detto:

    Naturalmente diranno che si sono sbagliati, però è davvero molto curioso come ci fosse quello che sembrava un banner adsense (anche se gestito attraverso doubleclick) e come poi risultino spese proprio per adsense.
    Poi, nessuno lo ha detto, è vero che doubleclick è uno strumento di marketing gratuito (anche se dipende dal contratto) però non aveva davvero nessun senso, perchè non serve a contare i contatti ne la sorgente (per quello basta e avanza google analytics o qualsiasi script di analisi di traffico).

    Tra l’altro anche l’importo 50.000 euro mi pare curioso… una cifra fissa la capirei in adwords, non in adsense (o vuoi dire che il numero di click è stato tondo tondo?)
    Ma anche in adwords mi sembrerebbe strano, visto che
    1. su google non l’ho mai visto il link sponsorizzato,
    2. impostare un limite di 50.000 euro di pubblicità per un sito talmente famoso come quello di grillo è uno spreco inutile.
    3. se non sbaglio adwords si paga minimo 0.10 per clic, ma anche considerando che fossero stati 0.25 (che è una cifra piuttosto alta e che quindi ti spedisce in alto) per aver raggiunto il tetto di 50.000 euro ci sarebbero voluti 200 000 clic… in qualche mese… il che è possibile, ma ha davvero senso per un sito che ha un traffico di milioni di contatti al giorno? Che vantaggio dava?

    Ad ogni modo ci vuole coraggio a indicare le voci di spesa così e chiamarla trasparenza.
    Una voce come quella di google, per essere trasparente, minimo minimo dovrebbe avere un elenco dei clic. per sito (che google ti fornisce naturalmente) e un po’ di documentazione.

    A me pare proprio che questa “rendicontazione” sia stata data come contentino, tanto di gente che ne capisce di web ce n’è pochissima, e ancora meno che ne capisca di web-marketing.

    Ma contento chi ha pagato…

  3. Pingback: Cronistoria del Movimento cinque stelle | / ca gi zero /

  4. Pingback: Cronistoria del Movimento cinque stelle – / ca gi zero / | Il neurone proteso

  5. Daniele Gentilini ha detto:

    Salve, ho notato solo oggi la vicenda dei “click” e spero che ha risolto il caso, comunque volevo avvisarLa che (non so da quanto tempo) hanno corretto con google adwords. Grazie per il tempo che ha speso per cercare la verità!

  6. Salve a tutti, vorrei segnalare questa petizione nata in questi giorni contro le pretese anti-democratiche del M5S. Può aderire chiunque (non si tratta dell’esclusivo interesse dei giornalisti ma anche della pluralità dell’informazione, quindi dei lettori!) o se lo ritenete potete dare una mano a diffondere sui social o sui vostri blog. Su Twitter gli hashtag sono #dirittodicritica e #dirittodicronaca. Grazie e complimenti all’autore del blog per il suo lavoro estremamente prezioso https://secure.avaaz.org/it/petition/Rappresentanti_del_Governo_OdG_e_sindacati_di_categoria_Tutela_dei_Giornalisti_e_della_pluralita_dellinformazione/?twi

  7. Salvatore Previti ha detto:

    Ho trovato che i tre siti http://www.tzetze.it, http://www.beppegrillo.it e http://www.lafucina.it. Mentre lafucina.it è poco noto e ha poche visite uniche giornaliere, beppegrillo.it e tzetze.it hanno più o meno lo stesso numero di visite giornaliere. Quindi, non dobbiamo guardare solo beppegrillo.it, anche tzetze.it : se ho capito bene, i soldi di AdSense vanno verso lo stesso account => il denaro guadagnato è circa il doppio di quanto precedentemente calcolato!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...